Ufficio Stampa Ministero Pubblica Istruzione

                                                        Roma, 31 luglio 2007

 

Fioroni: un debito accumulato che deve preoccuparci più di quello delle casse dello Stato

“Stiamo minando le basi del leggere, scrivere e far di conto – ha commentato Fioroni – e mi chiedo come si sia potuto accumulare in questi anni un debito che per mole e gravità dovrebbe preoccuparci anche di più di quello delle casse dello Stato in quanto più destabilizzante per l’economia del Paese di quello pubblico.
Perché nessuno se ne è occupato finora? Attualmente solo il 25% dei debiti viene recuperato con i corsi scolastici.

Fra due anni, quando andrà a regime la riforma dell’esame di Stato, chi non ripara i debiti non potrà essere ammesso ma la legge prevede non solo il dovere del ragazzo di saldare ma anche quello della scuola di mettere tutti in grado di farlo. Questi dati ci dicono chiaro e tondo che è ora di uscire da quell’incertezza che ha fatto credere finora agli studenti che fosse possibile andare avanti senza rispondere di quel che si fa”.

 

 

    COMUNICATO STAMPA COMPLETO